IMPOSTA DI SOGGIORNO

Scheda:

Cos'è e dove si applica

L'imposta di soggiorno, adottata dal Comune di Bardonecchia (in base alle disposizioni previste dall'art. 4 del Decreto Legislativo n. 23 del 14 marzo 2011)  entra in vigore dall'1 luglio 2012. L'imposta è destinata a finanziare gli interventi in materia di turismo compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, la manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché i servizi pubblici locali.

L'imposta si applica ad ogni pernottamento (ovvero per ogni persona e per ogni notte), fino ad un massimo di 10 pernottamenti consecutivi, nelle strutture ricettive che si trovano nel territorio del Comune di Bardonecchia, come definite dalla Legge regionale in materia di turismo.

Chi è soggetto all'imposta

E' soggetto all'imposta chi pernotta nelle strutture ricettive che si trovano nel territorio del Comune di Bardonecchia.

Quanto si paga

La misura dell'imposta è stata rideterminata con deliberazione di Consiglio Comunale n. 17 del 09/07/2014  negli importi di seguito indicati:

Tariffe imposta di soggiorno

Importo dell'imposta per persona e per ogni pernottamento  per  strutture ricettive alberghiere e Residenze Turistiche Alberghiere (fino ad un massimo di dieci consecutivi)

Per i villaggi turistici e i campeggi (complessi ricettivi all’aperto) la misura dell’imposta si applica per 10 giorni max anno anche se le presenze del soggetto passivo d’imposta sono distribuite in più periodi

Esenzioni

Sono esenti:

  1. i minori entro il dodicesimo anno di età;
  2. coloro che prestano attività lavorativa presso qualsiasi struttura ricettiva di cui all’art. 1 del regolamento o prestano attività lavorativa presso una qualsiasi azienda produttiva locale;
  3. gli appartenenti alle forze dell’ordine statale e locale che pernottano per esigenze di servizio;
  4. i soggetti disabili;
  5. i pernottamenti nei mesi di maggio, giugno,settembre, ottobre e novembre di ogni anno.

Obblighi dei gestori

I gestori delle strutture ricettive sono tenuti a:

  • informare i propri ospiti sull'applicazione, entità ed esenzioni dell'imposta di soggiorno. A tal fine sarà reso disponibile idoneo materiale divulgativo che potrà essere ritirato presso l’Ufficio Tributi ovvero scaricato direttamente dal sito;
  • riscuotere l'imposta, rilasciandone quietanza, emettendo una semplice ricevuta nominativa al cliente (mantenendo la copia come di regola) oppure inserendo il relativo importo in fattura indicandolo come "operazione fuori campo Iva" ovvero nella ricevuta fiscale. Nel caso di rifiuto alla corresponsione dell'imposta da parte dell'ospite, il gestore della struttura deve far sottoscrivere una dichiarazione e conservarla per eventuali controlli. Nel caso l'ospite si rifiuti anche di compilare e sottoscrivere la dichiarazione, sarà cura del gestore redigere e firmare la dichiarazione sostitutiva di notorietà in cui evidenziare la circostanza e riportare i dati del cliente;
  • dichiarare al Settore Tributi del Comune di Bardonecchia, entro il 15  maggio (per il periodo dicembre - gennaio -  febbraio - marzo - aprile) e entro il 15 settembre (per il periodo luglio – agosto), il numero di coloro che hanno pernottato nel corso del periodo di riferimento e il relativo periodo di permanenza;
  • la dichiarazione va presentata anche se per il periodo considerato non ci sono stati pernottamenti.
  • conservare tutta la documentazione relativa all’imposta di soggiorno per almeno 5 anni.

  Per informazioni

UFFICIO TRIBUTI Piazza De Gasperi, 1 10052 BARDONECCHIA (TO) Tel. 0122.909961 - Fax 0122.909969 e-mail: tributi@bardonecchia.it Apertura al pubblico: lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Ufficio di competenza:SERVIZIO CONTABILITA' - TRIBUTI
Allegati: REGOLAMENTO 2017