Installazione insegne per attività commerciali e produttive in genere

Scheda:

Le insegne commerciali possono essere posizionate nel rispetto dei Regolamenti comunali vigenti.

Nelle more siano approvate definitivamente le tipologie di insegna per ogni ambito cittadino (cfr. Piano di Arredo Urbano), nel rispetto del vigente Programma di Qualificazione Urbana, vengono di seguito elencate alcune caratteristiche che dovranno avere le insegne commerciali:

- evitare l'utilizzo di insegne al neon, o retoilluminate;

- utilizzare per l'lluminazione sistemi indiriretti quali faretti o similari;

- limitare la superficie dell'insegna nel rispetto del decoro di facciata dell'edificio, seguendo l'allinamento con balconate, aperture ed altri elementi prospettici e non andando a occultare elementi di pregio (archi, meridiane, sporti comtinui decorativi ecc.);

- mantenere uniformità di stile e disegno rispetto alle insegne limitrofe, qualora conformi alle specifiche qui riportate.

L'apposizione delle insegne è sottoposta  a procedimento per l’ottenimento dell’autorizzazione paesaggistica.

Nel caso si renda necessario, è possibile procedere con l'installazione di un insegna temporanea nei termini previsti dall'art. 38 comma 5bis punto c) ed ai sensi del D.P.R. 139/2010 (all.1 punto 15), per un periodo temporale non superiore a 90 giorni nel corso dell'anno: rispettate le precedenti tempistiche non sarà necessario avviare il procedimento paesaggistico (scaduti i suddetti termini l'installazione dovrà essere rimossa, o sostituita con quella definitiva opportunamente autorizzata dal punto di vista paesaggistico, onde non incorrere nelle sanzioni di legge).

Non è necessario procedere con l'ottenimento di nuova autorizzazione paesaggistica rispetto quella ottenita in precedenza qualora, mantenendo la configurazione estetica generale (supporti, impianti, materiali, dimensioni), vengano semplicemente sostituiti il nome dell'attività, i messaggi riportati sull'insegna, o le corrispondenti colorazioni (escluse le colorazioni dei supporti e impianti).

Chi può presentare la richiesta di autorizzazione

Gli esercenti di attività commerciali e produttive in genere

Quando presentare la richiesta

L’istanza va presentata ai fini dell’allestimento come meglio specificato nel R.E..

Documenti da presentare

NB. L’istanza va allegata alla domanda  di autorizzazione/avvio procedimento  da presentarsi presso lo "Sportello Unico per le Attività Produttive" istituito presso la Comunità Montana in Via Trattenero 15 Bussoleno (SUAP delle Valli).

L'istallazione di insegne sulla facciata od area pertinenziale di edifici, sia che si tratti di allestimento temporaneo, sia definitivo, rientra nei casi di attività edilizia libera, fatti salvi i procedimenti paesaggistici, trattandosi di intervenire  con "elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici" ai sensi del punto e) dell'art. 6 comma 2 del D.P.R. 380/2001.

E' pertanto necessario presentare al SUAP, per la parte edilizia, apposita comunicazione di inizio lavori, corredata dall''istanza e la documentazione per l'ottenimento dell'autorizzazione paesaggistica.

Nel caso di insegne temporanee, non sottposte ad autorizzazione paesaggistica, la comunicazione succitata sarà presentata ai sensi del punto b) dell'art. 6 comma 2 del D.P.R. 380/2001.

 

Tempi di svolgimento

- nel caso di procedimento paesaggistico, vedasi quanto riportato nell'apposita sezione dedicata.

NB. I termini sopra riportati si riferiscono a quelli necessari per il procedimento di competenza dell’Amministrazione Comunale al netto di quelli necessari per il completamento della pratica c/o lo SUAP.

Costi
1) Marca da bollo da 16,00 euro da apporre sulla Domanda (procedimento unico SUAP);

2) Marca da bollo da 16,00 euro da apporre sull’Autorizzazione (procedimento unico SUAP);

3) Diritti di segreteria: (vedasi apposita tabella)

Validità
n.p.

Norme di Riferimento

Regolamento Edilizio