Nuovo Regolamento Dehor | Comune di Bardonecchia

Nuovo Regolamento Dehor

Si comunica, come da precedenti avvisi esposti sul sito web comunale, che con Delibera di Consiglio comunale n. 23 del 15.06.2017 è stato approvato il nuovo Regolamento per l’allestimento dei dehors, pubblicato alla seguente pagina internet:

Autorizzazione allestimento dehors

(la pagina è anche raggiungibile seguente il seguente percorso Home page -> Servizi alle imprese – > Autorizzazione allestimento dehors)

Si segna in particolare quanto segue:

1) Per questioni di conformità normativa l’oggetto del regolamento è limitato all’istallazione di dehors su suolo pubblico o di uso pubblico: non rientrano più pertanto (contrariamente alla precedente versione) i dehors realizzati su suolo privato (seppur visibile dagli spazi pubblici);
2) Conseguentemente alle modifiche di cui al punto 1, i dehors autorizzati su suolo privato ai sensi del precedente regolamento, dovranno essere conformati, qualora possibile, secondo i termini e modalità come meglio riportato all’art. 17 del nuovo regolamento.
3) L’Autorizzazione per l’allestimento di dehor su suolo pubblico o privato di uso pubblico dovrà seguire i procedimenti amministrativi in termini edilizi, paesaggistici e di occupazione del suolo come meglio delineato all’art. 4 del nuovo regolamento.
A titolo puramente esemplificativo, per l’allestimento del dehor potrà quindi essere necessario la presentazione c/o lo SUAP di apposita istanza volta al rilascio di titolo abilitativo edilizio o atto equivalente (permesso di costruire, SCIA, CIL, CILA), di autorizzazione paesaggistica e, in ogni caso, di istanza volta all’occupazione del suolo pubblico (quest’ultima sempre necessaria trattandosi di suolo pubblico o di uso pubblico)
All’art. 4 del Regolamento sono definite le varie casistiche: non sarà più conseguentemente possibile utilizzare il precedente modello di istanza di autorizzazione bensì si dovrà presentare il modello di istanza di occupazione suolo pubblico presente sul sito alla pagina dianzi riportata.
L’istanza di occupazione suolo pubblico sarà inviata tramite SUAP delle Valli accompagnata dalla documentazione prevista nel Regolamento dehor (art. 6 del Regolamento).
Qualora risultasse necessario, in considerazione della durata e consistenza degli allestimenti, l’istanza di occupazione sarà allegata alla rispettiva pratica edilizia e/o paesaggistica (per maggiori ragguagli vedasi art. 4 del Regolamento).

Fino a che non sarà disponibile apposita istanza compilabile on-line, potrà essere utilizzato il modello di istanza di occupazione suolo pubblico disponibile alla pagina web dianzi richiamata (da utilizzare da solo, nel caso di avviamento di solo procedimento di occupazione di suolo pubblico, o da allegare ad altre istanze/comunicazioni/segnalazioni nel caso di attivazione anche di procedimenti edilizi/paesaggistici). Tale documento è anche presente alla pagina Sportello Unico Digitale Edilizia -> Modulistica > Modulistica statica.

Si riporta quanto previsto testualmenteall’art. 17 del nuovo regolamento in termini di adeguamento dei dehors esistenti:

“Art. 17 ADEGUAMENTO DEI DEHORS ESISTENTI – DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI

1. I dehors installati su suolo pubblico o privato di uso pubblico dovranno essere adeguati alle presenti norme: a tal fine, qualora si voglia rinnovare l’occupazione del suolo con il dehor, almeno 120 giorni prima della scadenza delle autorizzazioni rilasciate ai sensi del previgente regolamento, dovranno essere presentate le relative istanze volte all’ottenimento dei necessari titoli abilitativi riportati all’Articolo 4. In caso contrario, i suddetti dehors dovranno essere rimossi alla scadenza delle relative autorizzazioni.

2. I dehors realizzati su suolo privato non di uso pubblico sulla base del previgente regolamento, alla scadenza delle autorizzazioni rilasciate:
a) qualora gli allestimenti rientrino nelle tipologie di cui alla tipologia “a1” descritta all’ Articolo 4, potranno essere mantenuti nel rispetto dei parametri di zona previsti dal P.R.G.C.;
b) qualora gli allestimenti rientrino nelle tipologie di cui alla tipologia “a3” descritta all’ Articolo 4, potranno essere mantenuti nel rispetto dei parametri di zona previsti dal P.R.G.C. previa presentazione di apposita istanza volta all’ottenimento dei titoli abilitativi di cui all’ Articolo 4. Sarà necessario in tali casi presentare l’istanza suddetta almeno 180 prima prima rispetto alla scadenza dell’autorizzazione, anche per poter eventualmente modificare il dehors e renderlo conforme alle disposizioni di zona di P.R.G.C. Per i suddetti dehors dovranno essere rispettati i Criteri comunali per l’insediamento degli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande approvati con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 58 del 23.12.2010 e s.m.i., in particolar per quanto attiene al reperimento/monetizzazione delle aree a parcheggio. Dovranno in ogni caso essere dismesse ovvero monetizzate le altre superfici a standard urbanistico previste nel P.R.G.C.;
c) i dehors esistenti non rispettanti i criteri e le condizioni di cui alle precedenti lettere “a” e “b”, allo scadere delle relative autorizzazioni dovranno essere rimossi.

3. Per quanto non espressamente disciplinato dal presente Regolamento si fa riferimento al Decreto Legislativo 285/1992, al vigente Regolamento TOSAP per l’occupazione di Suolo Pubblico, al Regolamento per l’applicazione e disciplina dell’imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni, al Regolamento per l’applicazione della TARSU, al Regolamento Edilizio, al Regolamento Acustico, al Regolamento di Polizia Urbana, ai Criteri comunali per l’insediamento degli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, al Piano di Arredo Urbano.”

Distinti saluti.

IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA
Ing. Francesco CECCHINI
[f.to digitalmente]